Questo timore dello sviluppo del Terzo Mondo riguarda alcuni Paesi in particolare?

a) Il rapporto del National Security Council, chiamato anche Rapporto Kissinger (http://www.population-security.org/28-APP2.html - http://www.africa2000.com/SNDX/nssm200all.html), spiega che i Paesi in via di sviluppo devono essere i primi destinatari dette campagne antinatalistiche:

«L'accento dovrà essere posto prioritariamente sui Paesi in via di sviluppo più grandi e in più rapida crescita, e dove lo squilibrio tra il numero crescente di abitanti e lo sviluppo potenziale determina i più seri rischi di instabilità, di inquietudine e di tensioni internazionali. Questi Paesi sono: l'India, il Bangladesh, il Pakistan, la Nigeria, il Messico, l'Indonesia il Brasile, le Filippine, la Tailandia, l'Egitto, la Turchia, l'Etiopia, la Colombia».1

b) Per importante che sia, questo rapporto non è l'unico nel suo genere e numerosi altri documenti confermano la costante determinazione manifestata dalle autorità nordamericane.2

____________________________________________

  1. Il documento NSSM 200, noto come Rapporto del National Security Council o Rapporto Kissinger, ha per titolo Implications of Worldwide Population Growth for U.S. Security and Overseas lnterests. Elaborato nel 1974 su richiesta di Henry Kissinger, allora Segretario di Stato, è stato reso pubblico quindici anni più tardi. Questo rapporto ha fornito l'occasione di un eccellente dossier sulla demografia, apparso in Le Temps de l'Église (Paris), n. 8, aprile 1993, pp. 28-43.
  2. Ci limitiamo a menzionare qualche documento più recente del Rapporto Kissinger: Gerald O. Barley (éd.), Global 2000. The Report to the President, con introduzione di Jimmy Carter, Arlington, VA, Seven Locks Press, edizione del 1991 (prima: 1980); Shanti Conly, J. Joseph Speidel, Sharon L. Camp, U.S. Population Assistance: Issues for the 1990s, Washington D.C., Population Crisis Committee [oggi: Population Action International], 1991; Office of Population, Bureau for Research and Development, User's Guide to the Office of Population, January 1993, U.S. Agency for International Development, Washington D.C., 1993. Si veda anche Statement, presentato l'11 maggio 1993 da Timothy E. Wirth, rappresentante americano presso il secondo Comitato preparatorio alla Conferenza internazionale del Cairo, su popolazione e sviluppo (5-13 settembre 1994). Questo testo è stato divulgato come "Press Release" dalla delegazione degli USA presso l'ONU e porta il n. 63-(93). Betsy Hartmann ha dedicato a questo problema un articolo molto ben documentato: "Population Control as Foreign Policy", in Covert Action, n. 39, inverno l991-1992, pp. 26-30.

Pagina seguente

Rivedere pagina "Gli aspetti demografici".

Rivedere pagina "Indice generale".