Gli Stati Uniti non conoscono anch’essi un crollo demografico paragonabile a quello dell’Europa?

Nonostante le apparenze, dal punto di vista demografico la situazione degli Stati Uniti è diversa da quella dell'Europa. Anzitutto il loro indice sintetico di fecondità di 2,0 è sensibilmente superiore a quello della Comunità europea, dove non è che di 1,51. Inoltre è ben noto che tale fecondità differisce negli USA a seconda dei gruppi etnici. E più elevata, per esempio, presso i negri o i gruppi di origine latino-americana che presso i WASP, cioè i «bianchi, anglosassoni e protestanti». Notiamo altresì che la piramide delle età è più equilibrata e la proporzione dei giovani più alta che in Europa.

Va rilevato anche che i movimenti a favore della vita sono molto più attivi e meglio organizzati negli USA che in Europa. L'influenza sui mezzi di comunicazione sociale è importantissima; le dichiarazioni dei loro membri pesano al momento delle elezioni; essi hanno dimostrato più volte l'uso temibile del boicottaggio contro le aziende farmaceutiche. Presidenti come Reagan e Bush hanno dovuto tenerne conto.

Pagina seguente

Rivedere pagina "Gli aspetti demografici".

Rivedere pagina "Indice generale".