La depenalizzazione dell'aborto, e la liberalizzazione che ne è la conseguenza pratica, fanno dunque gravare serie minacce sulla nostra società?

Simone Weil (1909-1943), pensatrice finissima, scriveva a Bernanos: «Allorché le autorità temporali e spirituali hanno posto una categoria di esseri umani fuori da quelli la cui vita ha un prezzo, niente è più naturale per l'uomo che uccidere. Quando si sa che è possibile uccidere senza rischiare né castigo né biasimo, si uccide; o almeno si attorniano di sorrisi incoraggianti coloro che uccidono. Se per caso si prova inizialmente un po' di disgusto, viene messo a tacere e ben presto lo si soffoca, per paura di mancare di virilità»1.

__________________________________________

  1. Citato, con parecchi altri testi tutti ugualmente interessanti, da Jacques Verhaegen nella ricca silloge da lui redatta sulla Licéité en droit positif et références légales aux valeurs, Bruxelles, Éd. Bruylant, 1982. La citazione è a p. 166.

Pagina seguente

Rivedere pagina "Sintesi & conclusioni".

Rivedere pagina "Indice generale".