La morale coniugale della Chiesa non natalista?

La morale coniugale della Chiesa fondamentalmente aperta all'accoglienza della vita, ma ci non significa che la Chiesa sia natalista a oltranza. Nel suo costante insegnamento la Chiesa raccomanda la procreazione responsabile. La Chiesa non domanda ai cristiani di avere il maggior numero di bambini possibile, ma chiede loro di averne quanti possono ragionevolmente e generosamente accogliere e allevare, nelle circostanze in cui la vita li ha posti.

Pagina seguente

Rivedere pagina "La Chiesa & la demografia".

Rivedere pagina "Indice generale".