La Chiesa cattolica dovrebbe tenere conto dell'evoluzione dei costumi e adattarvi la sua concezione del peccato?

Se la Chiesa perdona i peccati, essa tuttavia non li autorizza. Cristo le ha delegato il potere di perdonare i peccatori pentiti, non quello di negare l'esistenza del peccato. Grazie a Dio, ci sono sempre stati peccatori che hanno riconosciuto i loro peccati, e la storia della Chiesa ne è costellata.

L'elemento nuovo che il dibattito sull'aborto ha fatto emergere è oggi la negazione del peccato. Si nega anzitutto la trasgressione della morale naturale e della legge divina: dichiarando bene ciò che è male, l'uomo usurpa il posto di Dio e si sostituisce a Lui. Non solo rifiuta di vedere e di riconoscere il male che fa, ma afferma che questo male è per lui bene. Il perdono che Dio offre all'uomo diviene allora senza oggetto. Così, accecandosi sé stesso sulla sua colpa, l'uomo si chiude alla salvezza che Dio gli offre. È forse questo il peccato contro lo Spirito.

Pagina seguente

Rivedere pagina "La Chiesa & la natalità".

Rivedere pagina "Indice generale".