Una volta che la donna abbia scelto l’aborto, non bisogna rispettare la decisione che ha preso?

Se mi trovo innanzi a uno che mi dice di volersi suicidare, due sono gli atteggiamenti che posso assumere. Il primo sarà di aiutarlo ad attuare la sua decisione; il secondo, di comprendere i problemi che spingono quest’uomo al suicidio, di aiutarlo a risolverli, dissuadendolo così dal compiere tale gesto. La stessa cosa avviene per la volontà di abortire. Come unanimemente si riconosce, il suicidio e l’aborto - nonché l’eutanasia - hanno questo in comune: sono sempre un fallimento. Orbene si adopera ogni sforzo pur di evitarlo.

Pagina seguente

Rivedere pagina "La donna sposa & madre".

Rivedere pagina "Indice generale".