La liberalizzazione dell’aborto non deve essere considerata come una tappa importante nella lunga marcia delle donne verso la loro liberazione?

a) Insieme ai bambini non nati, le grandi vittime dell’aborto sono le donne, tormentate nel corpo e nell’anima; i maggiori beneficiari degli aborti sono gli uomini e quanti traggono profitti finanziari o altro da siffatte operazioni. La rivendicazione dell’aborto liberalizzato, cioè totalmente libero, pone drammaticamente in luce le tendenze fallocratiche della nostra società.

b) Questa rivendicazione mostra una volta di più che le donne possono divenire complici obiettive degli uomini che si ingegnano a sfruttarle. È proprio con un orrendo paradosso che le donne si associano a questa rivendica. Sono infatti gli uomini, che insidiosamente avanzano presunti «diritti» della donna, mentre invece mirano a conservare sopra di esse il loro irresponsabile dominio.

Pagina seguente

Rivedere pagina "La donna sposa & madre".

Rivedere pagina "Indice generale".