Il corpo disponibile

Il nostro ordinamento giuridico tende forse a recepire una concezione del corpo tale da considerarlo come una cosa? Si possono citare degli esempi che mostrano il corpo trattato al pari di un oggetto? Quali conseguenze scaturiscono dal mettere in discussione l'indisponibilitÓ del corpo?
Non Ŕ la liberalizzazione dell'aborto una conseguenza di una nuova percezione del corpo umano? Non si rischia di arrivare quanto prima a considerare il corpo una cosa tra le altre? Non ci sono state tuttavia reticenze da parte delle aziende farmaceutiche riguardo alle ricerche sui prodotti antifecondativi?

ss31

To download the text, click here: Il corpo disponibile (pdf file)