Le organizzazioni internazionali

Viene evocato spesso una campagna promossa da persone ricche e potenti, che si adoperano nel limitare la popolazione mondiale povera, al fine di non essere costrette a condividere le loro ricchezze. Non è una visione alquanto fosca della società e dell'avvenire del mondo? Come mai tali pubblicazioni sono così poco conosciute? È possibile accertare l'esistenza di questa campagna citando qualche fatto?
È in questo contesto che appare la pillola abortiva RU 486? Ciò significherebbe che istituzioni specializzate dell'ONU, e forse l'ONU stessa, sono implicate nelle campagne antinatalistiche nei Paesi poveri? Si stenta a credere che un'istituzione così prestigiosa come l'ONU avalli politiche di "contenimento" demografico che comportano la pratica dell'aborto.
A chi giova questi mutazione? Questa mutazione è di vantaggio ad alcune nazioni particolari? Il Rapporto Kissinger parla dell'aborto?
Ci sarebbe un rapporto tra questa politica demografica degli USA e la mutazione che si osserva nella natura dell'ONU? Come spiegare che le democrazie occidentali facciano causa comune con gli Stati Uniti per ridurre la crescita demografica nel Terzo Mondo? Il comportamento di questi ricchi è condiviso da tutti i cittadini degli USA e delle democrazie occidentali?
Le nazioni occidentali non rivelano una certa incoerenza nell'esportare prodotti abortivi, mentre continuano a porsi come campioni di democrazia e di sviluppo? In ultima analisi, chi sono i veri responsabili e i veri instauratori del totalitarismo contemporaneo? In definitiva, se nessuna azione per la vita umana viene intrapresa a livello mondiale, ciò che si profila è una nuova guerra?
Non è esagerato parlare di guerra a proposito di aborto?    

ss31

To download the text, click here: Le organizzazioni internazionali (pdf file)