Ciò significherebbe che istituzioni specializzate dell'ONU, e forse l'ONU stessa, sono implicate nelle campagne antinatalistiche nei Paesi poveri?

La grande preoccupazione che attualmente traspare in queste istituzioni internazionali è l'organizzazione di un mercato mondiale. In questo mercato planetario, da taluni sognato, l'uomo non è semplicemente produttore è consumatore. Egli è un prodotto come un altro. L'uomo viene prodotto secondo criteri di utilità, di interesse, di piacere, di solvibilità.

In recenti pubblicazioni delle sue istituzioni specializzate, l'ONU - insieme alla Banca Mondiale - rivolge un'attenzione sempre maggiore allo sviluppo di questo mercato planetario.

È a seconda delle convenienze di questo mercato, che l'uomo è ammesso oppure no all'esistenza e alla trasmissione della vita. È veramente uomo solo l'individuo solvibile, cioè capace di consumare e produrre.

Pagina seguente

Rivedere pagina "Le organizzazioni internazionali".

Rivedere pagina "Indice generale".