Invece di reprimere l'aborto, non sarebbe meglio prevenirlo?

È chiaro che occorre creare le condizioni che permettano alle madri di portare a termine la gravidanza nel miglior modo possibile. È quello che taluni legislatori si sono sforzati di fare da anni, richiedendo cure sanitarie, consultori prenatali, alloggi, un'educazione adeguata, assegni familiari e altri opportuni provvedimenti.

Tuttavia, anche le leggi che si presentano come repressive perché puniscono l'aborto, hanno in ultimo lo stesso obiettivo: prevenirlo, offrendo una protezione giuridica al bambino non nato.

È illuminante un paragone con la sicurezza stradale: i pubblici poteri hanno ragione di promuovere campagne volte a prevenire gli incidenti, dal momento che queste campagne sono fruttuose. Ma tali misure preventive non dispensano dal perseguire gli automobilisti scorretti, perché essi mettono in pericolo la vita di altre persone.

Pagina seguente

Rivedere pagina "Prevenzione, repressione, adozione".

Rivedere pagina "Indice generale".