In caso di stupro l’aborto non si giustifica?

Si può porre rimedio a un’ingiustizia grave commettendone un’altra ancora più grave?

La donna vittima di violenza sessuale deve essere meglio difesa dal potere giudiziario, il quale è tenuto a dissuadere i potenziali stupratori. D’altra parte, l’aborto induce un atteggiamento poco rispettoso verso la donna e porta a banalizzare lo stupro.

Pagina seguente

Rivedere pagina "Lo stupro".

Rivedere pagina "Indice generale".